E’ ormai diventata una pericolosissima abitudine guidare con una sola mano al volante, tenendo nell’altra il cellulare non solo per parlare, ma anche rispondere ai messaggi sui social, stare al passo con i giochi di tendenza del momento.
Tali azioni vengono attuate senza calcolare il “costo” in termini di sicurezza che tali comportamenti possono comportare: guidare al cellulare implica necessariamente disattenzione e la distrazione provoca incidenti anche gravissimi, addirittura mortali!
Secondo i dati raccolti da Istat ed Aci la distrazione è diventata negli ultimi anni la prima causa accertata di incidente stradale. Non è difficile comprendere che, quando si guida utilizzando il cellulare i tempi di reazione si riducono del 50%, ciò vuol dire che si ha a disposizione la metà del tempo per reagire davanti ad un ostacolo, ad un pericolo o comunque di fronte ad un evento inaspettato quale potrebbe essere un pedone che attraversa la strada, la frenata improvvisa dell’auto che precede…..
Mentre si utilizza il cellulare, non si guarda la strada e ciò equivale a guidare ad occhi chiusi, con tutte le possibili conseguenze: si può tamponare un camion, investire un pedone, invadere la corsia opposta di marcia provocando un incidente frontale e via dicendo.
Il tutto per rispondere rapidamente ad un messaggio o, peggio, per farsi un “selfie” e cimentarsi in giochi virtuali mentre si è alla guida! Eppure la legge prevede il divieto di guidare utilizzando il cellulare.
In breve la normativa e le sanzioni :

1) IL DIVIETO:
L’uso degli apparecchi radiotelefonici alla guida è espressamente vietato dalla legge e precisamente dall’articolo 173 del Codice della strada: “È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle Forze armate e dei Corpi di cui all’articolo 138, comma 11, e di polizia. È consentito l’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie (che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani)“.

2) LE SANZIONI:
in caso di violazione sono previste sanzioni amministrative di vario genere:
a) Multe: come specificato dal comma 3-bis dell’art. 173 Cod. Strada: “Chiunque viola le disposizioni di cui al comma 2 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 160 a euro 646;
b) sospensione della patente di guida da uno a tre mesi, nel caso in cui lo stesso soggetto compia un’ulteriore violazione nel corso di un biennio;
c) decurtazione punti: all’’articolo 126-bis del Codice della strada che ha istituito la patente a punti, è allegata una tabella in cui viene specificato che, per le violazioni all’articolo 173, quindi l’uso del telefono alla guida,vengono tolti 5 punti dalla patente.