Se l’automobilista vince il ricorso avverso una multa, non deve pagare le spese legali, che invece sono a carico dell’ Ente gestore della strada.

La Cassazione, con ordinanza n. 31385/2018, ha ribadito il proprio orientamento in base al quale il pagamento del legale spetta al gestore della strada nel caso in cui l’automobilista multato ingiustamente abbia vinto il ricorso.

La decisione spetta comunque sempre ai giudici di pace (in genere orientati per la compensazione delle spese) ed alle prefetture, ma questo indirizzo dato dalla Suprema Corte avrà il suo peso.

Stessa situazione, quindi spese legali pagate dalla controparte, in caso di danni subiti a causa delle buche stradali: se l’Ente gestore della strada perde il giudizio dovrà sostenere le spese legali anche dell’Avvocato dell’utente della strada danneggiato.