Via Monte Conero, 61 | 63074 San Benedetto del Tronto AP

LA “DOPPIA” RESPONSABILITÀ DELLA STRUTTURA SANITARIA

responsabilita medica

 

La struttura sanitaria può essere ritenuta doppiamente responsabile:

  1. per inadempimento degli obblighi relativi all’erogazione dei servizi sanitari, come ad esempio nel caso si responsabilità per infezioni nosocomiali
  2. per l’attività illecita nell’erogazione del servizio sanitario imputabile a terzi di cui la struttura si sia avvalsa

È quanto recentemente ribadito dalla Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 24688/2020 con la quale gli Ermellini hanno precisato che, nel valutare la colpa medica, occorre prendere in considerazione anche le scelte organizzative di politica sanitaria e razionalizzazione dei servizi operate dalla struttura sanitaria di cui il medico è parte.

La struttura sanitaria deve rispondere dei pregiudizi che il medico questi ha cagionato e la sua responsabilità trova fondamento non nella “culpa in eligendo” degli ausiliari o “culpa in vigilando” circa il loro operato.

La struttura infatti si avvale dell’attività altrui per adempiere una propria obbligazione nei confronti dei pazienti; ciò comporta l’assunzione del rischio per i danni eventualmente cagionati dai sanitari ai pazienti/creditori e quindi presunzione di responsabilità.

Per vincere la presunzione di responsabilità, la struttura non basta che l’inadempimento sia addebitabile alla condotta del medico, ma è necessario che la struttura provi la diversa misura della colpa e la diversa misura della derivazione causale del danno.

 

Privacy Preferences
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il tuo browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.