Via Monte Conero, 61 | 63074 San Benedetto del Tronto AP

LESIONE DEL DIRITTO ALLA SALUTE

cmp3.10.3.3Lq4 0xc74e5692

 

Responsabilità medica: l’assunzione del farmaco incide sul nesso causale

Nei casi di responsabilità professionale sanitaria il danno consiste nella LESIONE DEL DIRITTO ALLA SALUTE.

Il diritto alla salute è infatti strettamente connesso all’ inadempimento da parte del medico dell’obbligazione di diligenza nello svolgimento della professione.

Diversamente, non assume rilievo l’osservanza delle leges artis nella cura del paziente, che è invece interesse strumentale che dovrebbe essere soddisfatto grazie all’esatto adempimento dell’obbligazione. È quanto ribadito dalla Corte di Cassazione con sentenza n. 11599/2020.

Conseguenza di tale impostazione è che, se il danneggiato intende provare la responsabilità contrattuale, su di lui incombe l’onere della prova della sussistenza del nesso di causalità tra il danno lamentato (insorgenza di patologia o aggravamento) e la condotta del medico.

Di contro, il sanitario è tenuto a provare che l’inesatto adempimento della prestazione è stato provocato da una causa imprevedibile ed inevitabile. A tal fine, quindi per la prova liberatoria, non basta produrre i protocolli previsti dalla struttura sanitaria, assumendo di averli seguiti.

 

Privacy Preferences
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il tuo browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.